Chirurgia Orale

L’estrazione di un dente, chiamata anche avulsione (dal latino avulsio – onis = strappar via), è un’operazione chirurgica a tutti gli effetti che prevede la rimozione del dente dal proprio alveolo dentario (osso della mascella che contiene il dente). Prima dell’intervento, il dentista effettuerà normalmente una radiografia o panoramica per accertare la condizione del dente che verrà estratto solo se necessario, poiché danneggiato dai seguenti motivi:

  • Carie profonde che hanno compromesso la radice.
  • Frattura, quando compromette anche la radice.
  • Infiammazione della polpa dentale.
  • Malattia parodontale (piorrea).
  • Granuloma non trattabile.
  • Cisti dentarie non curabili.
  • Inclusione dentale o mancata caduta dei denti da latte.
  • Denti del Giudizio

estrazione di un dente

Grazie alle nuove tecniche anestetiche l’intervento risulta essere del tutto indolore, l’unica sensazione percepita è un apparente gonfiore ed intorpidimento della parte da trattare; tale effetto sparirà nel giro di poche ore.

Ma vediamo come si effettua tale operazione.

Se si tratta di una ESTRAZIONE SEMPLICE, cioè eseguita su un dente ben visibile, questo viene allentato con una pinza (o elevatore).

Se il dente in questione spunta in parte o la corona dentale risulta completamente erosa dalla carie l’ESTRAZIONE RISULTA ESSERE PIU’ COMPLESSA; si effettua una incisione sulla gengiva in modo da raggiungere più facilmente il dente.

Cosa fare dopo l'estrazione di un dente?

Effettuata l'estrazione nei giorni successivi si potrebbe verificare un lieve gonfiore e a volte un lieve rossore alla guancia adiacente l' estrazione. Tutto ciò risulta del tutto normale e sparirà nel giro di pochi giorni.
Paura e ansie sono legittime, ma se si ascoltano i consigli del dentista e se si effettua un’accurata pulizia del cavo orale post intervento, anche l’estrazione del dente risulterà semplice e indolore.

Ecco alcuni consigli da seguire, dopo l’estrazione del dente

  • Effettua una buona pulizia del cavo orale (spazzolare la zona di intervento solo dopo 2/3gg).
  • Utilizza un collutorio antisettico ed antinfiammatorio dopo 24h dall’intervento per almeno 7/14gg.
  • Molte volte il dentista prescriverà una cura antibiotica prima e dopo l’intervento, per annullare rischi di infezioni.
  • Assumere un antidolorifico (FANS o Corticosteroidi) se alla scomparsa dell’anestesia compare del dolore
  • Applica del ghiaccio con pause di 5/10 minuti sulla zona esterna.
  • Sciogli qualche cubetto di ghiaccio direttamente in bocca, in modo da ridurre il sanguinamento e l’eventuale dolore.
  • Utilizza due cuscini per sollevare appena la testa.
  • Il giorno dell'intervento preferire un’alimentazione liquida, semi-solida e soprattutto gelati!!!!